Ancora una partita di grande sacrificio ed orgoglio per la Lazio B che subisce, però, l’ennesima sconfitta contro un Potenza Picena energico e ben messo in campo ma sicuramente alla portata dei nostri ragazzi. La formazione biancoceleste ha giocato comunque una buona gara grazie soprattutto al prezioso apporto dei Senior che, come al solito, mettono tutta la loro decennale esperienza al servizio dei più giovani. Kyle Lanting, il capitano, ha guidato la squadra nel migliore dei modi grazie al contributo del sempre verde Luca Battaglia e dell’inesauribile Paolo Vaccari, l’anima della squadra. Bene anche Edoardo Garbini, grande lottatore, mentre tra i giovani, oltre al solito Leonardo Urso, sempre preciso nei suoi interventi tra i pali, buona gara per Alessio Fani, Clayton Lanting e Simone Bianconcini, limitato da un fastidioso dolore all’inguine.

Gara comunque equilibrata e ben giocata da entrambe le squadre. La Lazio ha pagato la scarsa vena realizzativa degli attaccanti e qualche distrazione di troppo in difesa che ha consentito ai padroni di casa di segnare le due reti, entrambi con palla deviata dall’interno dell’area di tiro.

La quarta sconfitta stagionale relega la Lazio B al penultimo posto con nessuna possibilità di recuperare posizioni. A due gare dal termine del campionato il vantaggio della Tevere Eur e del Potenza Picena, squadre che precedono i biancocelesti, è di sette punti e quindi, con solo due gare da giocare, ormai incolmabile.

Dietro la Lazio solo il Butterfly contro cui giocheranno domenica alle 11 per evitare di arrivare ultimi.

Max U.

Share This