La Lazio torna alla vittoria dopo le due sconfitte esterne contro le prime della classifica e lo fa con una gara tosta e gagliarda contro una squadra, il Butterfly, davvero temibile e in gran salute. Ed il 2 a 1 finale ha evidenziato il grande stato di forma dei biancocelesti che già nelle gare con Amsicora e Tevere Eur avevano mostrato chiaramente di saper tenere testa alle formazioni più forti del campionato. E la formazione di Gianluca Cirilli è senza dubbio una delle più difficili da affrontare. E così è stato perché, nella sfida del Tre Fontane, Lazio e Butterfly non si sono certo risparmiate dando vita ad un incontro piacevole e avvincente.

Avvio favorevole agli ospiti che appaiono più spigliati e convinti mentre la Lazio sembra sentire di più l’intensità emotiva della gara. Matteo Palombi, tornato al suo posto tra i pali dopo la panchina dell’ultimo turno, si deve impegnare su un paio di conclusioni pericolose degli avversari ma, in sostanza, i biancocelesti non corrono mai rischi. Molto meglio il secondo quarto per la Lazio che comincia a giocare in maniera più determinata e fluida. Il Butterfly si difende con ordine e riparte senza però impensierire più di tanto l’ottima difesa allestita da Luca Angius. Il secondo tempo vede la Lazio entrare in campo molto più aggressiva rispetto agli avversari che, al 43 minuto subiscono il gol dell’uno a zero siglato da Tomas Gonzalez, tra i migliori in campo, che batte De Paola con un preciso rasoterra. I biancocelesti sono padroni del campo, fanno girare bene la palla e non corrono mai rischi. Il raddoppio arriva al 50’ grazie ad una bella azione sulla destra di Claudio Brocco che entra in area e tira a rete. Il portiere riesce a respingere ma in agguato c’è Tobias Silvetti che mette in rete: 2 a 0.

Il Butterfly, che aveva comunque rallentato vistosamente, non riesce a creare occasioni da rete se non su un tiro corto che Luca Valentino mette a lato. La Lazio controlla la gara ed amministra il doppio vantaggio nel migliore dei modi. All’ultimo minuto un guizzo di Navarro, in anticipo aereo su Matteo Palombi, consente al Butterfly di rientrare in gara. Ma le velleità dei rossoneri si consumano sull’ultimo tiro corto che termina a lato.

Vittoria meritata per una Lazio che continua a stupire di gara in gara. La formazione allestita da Luca Angius è una macchina che gira alla perfezione dove tutti sanno cosa fare e riescono a farlo nel migliore dei modi. Ora la Lazio è terza in classifica ad un passo dalla salvezza matematica. A piccoli passi vediamo dove potrà arrivare questa squadra.

Max U.

Share This