Ancora una sconfitta per la Lazio maschile Under 16 che conclude così la prima parte del suo campionato ultima in classifica a zero punti.

Della rosa della squadra, estremamente giovane, abbiamo già detto in passato così come abbiamo detto del grande impegno che i nostri ragazzi, sempre al gran completo, mettono in campo in un torneo che, come ampiamente previsto, ha davvero poco da dire per una Lazio sperimentale e poco competitiva se paragonata ad avversari molto più strutturati.

Tuttavia, gara dopo gara, i nostri ragazzi fanno un passo in avanti verso quello che potrebbe essere l’obiettivo stagionale e cioè cancellare lo zero dalla colonna dei punti. Anche contro la Roma, gara persa per 7 a 2, la Lazio si è arresa solo nei minuti finali dopo che, nel corso della gara, aveva cercato di mettere in difficoltà la formazione giallorossa giocando una buona gara. Per la cronaca le due reti biancocelesti sono state segnate da Leonardo Guiducci.

Dall’inizio del torneo tanti i giocatori, da Giulio Cammarano a Francesco Rizzo passando per Lorenzo Talamo e Alessio Serratore, che hanno decisamente migliorato il loro rendimento. Contro la Roma la società biancoceleste ha fatto esordire due giovani ragazzi classe 2007, Giacomo Brachini e Riccardo Cicchetti, che prima d’ora avevano impugnato il bastone solo a scuola nell’ambito del programma di sviluppo e conoscenza dell’hockey che la Lazio porta avanti da anni in alcune scuole della capitale. A volte la cultura dello sport e dei suoi valori fondamentali, come l’inclusione, l’amicizia e la socializzazione, sono più importanti di una vittoria.

Max U.

Share This