È stata una Lazio tutta cuore e grinta quella che, all’ultimo minuto, è riuscita a strappare il pareggio sul campo di una Butterfly sempre molto temibile e con una rosa a disposizione ampia e di qualità. La Lazio ha superato una per una tutte le difficoltà che ha incontrato prima della gara, a causa della rosa ristretta, appena dodici i giocatori a disposizione di Luca Angius, e durante la gara con la formazione di casa determinata a vincere l’incontro proprio come successo nella passata stagione.

Pronti via e subito i rossoneri passano in vantaggio con un’azione molto veloce conclusa con un tiro su cui Daniele Di Pietro Paolo non può nulla. La Lazio reagisce subito e pareggia con Ramiro Keenan su tiro corto. Il ritmo è alto e le due formazioni non si risparmiano. Il primo tempo si chiude sull’1 a 1 con una buona Lazio che dà sempre l’impressione di poter reggere la pressione fisica degli avversari.

Nella ripresa è ancora il Butterfly a passare su tiro corto e a chiudere in vantaggio il terzo quarto di gioco. Ma i biancocelesti sono bravi a non disunirsi e a rimanere concentrati. Il pareggio arriva in avvio dell’ultimo quarto grazie all’ennesima trasformazione di un tiro corto da parte di Ramiro Keenan. Qualche minuto più tardi, però, i padroni di casa tornano avanti sfruttando ancora un tiro corto. La Lazio si getta in avanti alla ricerca del pareggio ma il portiere rossonero sembra insuperabile. All’ultimo respiro Claudio Brocco, sempre tra i migliori, subisce un fallo all’interno della linea dei 22 conquistando così un tiro corto, l’ultimo dell’incontro visto che, qualche secondo dopo, l’arbitro fischia la fine della gara. La Lazio sale per effettuare la battuta. Giulio Brocco la mette per Riccardo Braca che stoppa la palla e Ramiro Keenan, ancora lui, batte il portiere con un tiro imparabile: 3 a 3.

Lo scorso anno, proprio al Giulio Onesti, il Butterfly trovo la vittoria proprio allo scadere beffando una Lazio che era riuscita a pareggiare solo qualche istante prima. Questa volta la sorte ha favorito la rimonta biancoceleste. Un punto d’oro, fortemente voluto dai biancocelesti e meritato per quanto mostrato in campo. È stata una Lazio molto bella, tosta, a tratti incontenibile, perfettamente guidata da Luca Angius che di battaglie ne ha vinte molte. Grazie a questo pareggio la Lazio mantiene la vetta della classifica. Il cammino è ancora lungo ma i nostri ragazzi hanno dimostrato di esserci.

Max U. e Riccardo Braca

Share This