Lazio e Città del Tricolore hanno regalato ai tanti spettatori accorsi al Tre Fontane una gara bellissima e molto avvincente. Alla fine, le due formazioni si sono divise la posta ma, forse, i biancocelesti, viste le occasioni fallite di un soffio, avrebbero meritato qualcosina in più. Fatto sta che, senza ombra di dubbio, il bicchiere è senz’altro mezzo pieno perché l’avversario si è rivelato, come ci aspettavamo, molto difficile.

È stata una gara equilibrata con un avvio molto difficile per la Lazio che, dopo appena cinque minuti, si trova già sotto uno a zero a causa di un tiro corto realizzato da Caruso. La Città del Tricolore si dimostra formazione solida e intraprendente ma la Lazio trova il pareggio con Leonardo Guiducci, bravo a deviare in porta un tiro di Guido Potenzoni. Prima della fine del primo tempo è ancora la Città del Tricolore ad avere una buona possibilità non concretizzata.

La ripresa parte con una Lazio molto più spigliata e propositiva. Al 33° minuto grande parata su un tiro corto del portierone laziale Timido Pompili che però si deve arrendere, cinque minuti dopo, ad un’iniziativa di Ibanez, uno dei migliori in campo, che regala il vantaggio agli ospiti.

La reazione della Lazio è veemente. Prima Ramiro Keenan sfiora la rete su corto e poi Giulio Brocco, sempre sugli sviluppi di un corto, si vede deviare un tiro ad un metro dalla rete dall’ottimo capitano della formazione emiliana Boiardi.

Ma è nell’ultimo quarto che la Lazio spinge sull’acceleratore creando buone occasioni per pareggiare. E al terzo minuto dell’ultimo quarto di gioco la Lazio passa: azione sulla destra con Ramiro Keenan che, in velocità, mette per Luca Angius il quale tira di prima intenzione. Il portiere ospite para ma Luca è lesto a rimettere in mezzo la palla al centro dell’area dove Leonardo Guiducci è bravo a controllare ed a metterla in rete: 2 a 2.

Negli ultimi dieci minuti la stanchezza comincia a farsi sentire ma le due formazioni continuano a giocare a ritmi elevati e con continui capovolgimenti di fronte. Il risultato, però, non cambia fino alla fine.

Un pareggio prezioso per la Lazio che resta al quarto posto in classifica affiancata dalla SG Amsicora e dietro di un solo punto dal Valchisone, che però ha una gara in più.

I biancocelesti terminano la prima parte della stagione in piena zona promozione e con buone possibilità di giocarsela. L’accesso alla Serie A Top Level è un sogno che la Lazio può ancora continuare a coltivare.

Max U.

Share This