Incontriamo Claudio Brocco alla fine dell’incontro della Lazio con la Capitolina. Non è andata bene, inutile stare a rigirarci intorno, la Lazio non è mai scesa in campo concedendosi completamente alle avversarie che, senza strafare, hanno portato a casa tre punti importantissimi. Le facce, ovviamente, sono lunghe e la voglia di parlare è poca ma non per Claudio, che insieme a Giampiero Medda allena la prima squadra femminile, che non si sottrae alle nostre domande.

Brutta partita…

“Diciamo che il risultato finale è abbastanza pesante e rispecchia, in parte, l’andamento della gara. Devo dire che le nostre ragazze hanno giocato un buon primo tempo e, anche dopo essere passate in svantaggio, hanno comunque interpretato bene la gara facendo quello che gli era stato chiesto, pressando e giocando palla velocemente”

 E poi cosa è successo?

“La seconda rete ha innervosito le ragazze che, forse, non si aspettavano di andare sotto in quella maniera. La Capitolina, fino ad allora, non aveva creato particolari occasioni da rete e noi avevamo avuto due buone possibilità con Camila per pareggiare. Nella loro testa deve essere scattato qualcosa e nella pausa ho detto loro di giocare tranquille, che la gara era ancora viva. E l’occasione è arrivata subito con il tiro di rigore che però, purtroppo, Camila si è fatto parare. Credo che se avesse segnato la partita sarebbe cambiata”.

Ma non è andata così.

“Già. Dopo l’errore dal dischetto la squadra si è disunita ancora di più e non è più riuscita a rientrare in partita. Peccato”.

Quale sono state le giocatrici che hanno deluso di più?

“Nessuna. È la squadra che non ha giocato come sa fare. Si vince e si perde insieme. La nostra è una rosa di buon livello ma a volte può anche capitare di non giocare bene, di non riuscire a fare ciò che si vorrebbe fare”.

Ed ora?

“Ovviamente niente drammi. Conosciamo bene il valore di questa squadra ed una gara storta può capitare a chiunque. Non dimentichiamoci che solo qualche giorno prima gran parte di queste ragazze hanno vinto contro la Capitolina per 10 a 4 nella gara della categoria Under 21.  Tante ragazze di entrambe le squadre sono scese in campo anche in questa gara. Le squadre, Lazio e Capitolina, si equivalgono ed una sconfitta cambia poco. È inutile dire che adesso ci dobbiamo rimboccare le maniche per preparare al meglio la sfida di domenica con il Pisa. Una vittoria ci rimetterebbe in corsa”.

Siamo sicuri che Claudio, Giampiero e le nostre ragazze si prepareranno la meglio per la sfida contro il Pisa. Domenica prossima è vietato sbagliare.

Max U.

Share This