Comincia con un pareggio il cammino della Lazio Femminile in Serie A2. All’Euroma Hockey Stadium, casa della UH Capitolina, la formazione biancoceleste ha giocato un’ottima gara tenendo testa alle avversarie e portando a casa un punto prezioso. Si è vista una Lazio molto tonica e grinotsa che, dopo essere passata in svantaggio nel corso del primo tempo, ha giocato una ripresa ad alti livelli riuscendo a trovare il pareggio con la solita Camila Chavez e sfiorando addirittura la rete del 2 a 1.

L’assenza di Luciana La Spina tra i pali e di Valentina Sarmiento in mezzo al campo ha proposto una vigilia di dubbi ed incertezze che si sono dissolti appena la formazione biancoceleste è entrata in campo. Primo tempo abbastanza equilibrato con le padrone di casa a tenere in mano le operazioni e la Lazio a ribattere con iniziative personali di Camila Chavez e Caterina Ladisi. Ad inizio del secondo quarto la Capitolina trova la rete del vantaggio con un tiro dalla distanza. La Lazio cerca di trovare subito il pareggio ma Camila non riesce a superare il portiere avversario che, in un paio di occasioni, è brava a coprire bene lo specchio della porta.

Nel secondo tempo la Lazio entra in campo molto più agguerrita e mette in difficoltà l’ottima formazione della Capitolina che, pur restando pericolosa in attacco, pian piano comincia ad arretrare. Nel terzo quarto è Sofia a divorarsi una palla gol clamorosa ma, al secondo minuto dell’ultimo quarto, la Lazio riesce a trovare il meritato pareggio grazie ad un’azione personale di Camila Chavez che entra in area dalla destra, supera tre avversarie in slalom e, aiutata anche da Sofia Lopez Bossi, riesce a risolvere una mischia, dribblare il portiere e depositare la palla in rete. Il gol subito spaventa la Capitolina che, saggiamente, decide di non correre altri rischi, vista anche il buon momento delle biancocelesti, e si accontenta del pareggio.

È stata una gara molto equilibrata che la Lazio ha interpretato nel migliore dei modi. Le ragazze hanno dato tutto senza risparmiarsi fornendo una vera prestazione di squadra. Ottima e sempre attenta la difesa mentre molto mobile il centrocampo che spesso si è sacrificato anche in copertura. Bravissima poi Caterina Ladisi che ha rincorso le avversarie fino alla fine mostrando una tenacia ai più sconosciuta ed una superiorità fisica e tecnica davvero rilevante. Un buon inizio di campionato per la Lazio di Giampiero Medda e Claudio Brocco che promette subito bene.

Max U.

Share This