Comunque vada, a livello femminile, uno dei sodalizi che ha vissuto questa difficile stagione da protagonista è la Cus Torino. La formazione piemontese ha conquistato la promozione in Serie A1 femminile ed è presente con le proprie formazioni nelle finali delle categorie Under 16, 18 e 21. Un grande successo che premia il lavoro della dirigenza del Cus Torino lungimirante e capace di proporre una pianificazione basata sulla promozione capillare dell’hockey su prato, a partire proprio dai giovani che costituiscono la linfa vitale di questo sport, forse poco conosciuto, ma fortemente amato da chi lo conosce e da chi prova ad insegnarlo alle nuove generazioni.

E basta leggere il post che Stefano Ferrero, il responsabile della sezione hockey, ha scritto sulla pagina ufficiale Facebook, a margine della meritata promozione in A1, per capire quanta passione e dedizione mettano al servizio di questo progetto che, anche a livello maschile con l’HCU Rassemblement, presente alle finali Under 21 ed Under 16, sta dando loro parecchie soddisfazioni. Ed il presidente Riccardo D’Elicio può essere molto soddisfatto di questa società che saprà togliersi ancora tante soddisfazioni.

Max U.

Share This