Ad undici anni dalla rifondazione effettuata da Roberto Brocco, attuale Presidente della Lazio Hockey Giovani, arriva la promozione nella massima serie del campionato nazionale senior. Una promozione che è il successo della società e di tutti gli atleti ma anche, e soprattutto, il frutto di una programmazione ben precisa che vede come artefici principali Roberto Brocco e Luca Angius e che inizia tre anni fa quando tra i due, entrambi impegnati con la nazionale femminile, comincia a prendere corpo l’idea di puntare alla Serie A1.

La Lazio è in B ed ha sfiorato per poco la promozione in A2, mentre Luca ha appena conquistato la Coppa Italia con l’Amsicora Cagliari formazione con cui ha vinto tutto. L’attaccante sardo sente di avere bisogno di nuovi stimoli, ed andare a giocare in B non gli pesa affatto. Accetta così la proposta di Roberto di assumere la guida tecnica della Lazio per puntare, nell’arco di tre stagioni, alla massima serie. I risultati sono oggi sotto gli occhi di tutti. La prima stagione in B con Luca come allenatore è trionfale e la promozione in A2 arriva immediatamente. Luca, oltre ad allenare, gioca anche in attacco e la sua esperienza è essenziale per la crescita dei giovani campioni della Lazio.

La seconda stagione, come da programma, dovrebbe essere di transizione ma il Covid non consente di portare al termine il campionato. Arriviamo così al campionato 2020/21 dove la Lazio punta decisa alla promozione. Il girone di qualificazione è superato con autorevolezza. La Lazio chiude al secondo posto, dietro la Polisportiva Valverde, qualificandosi ai Play-off con due turni di anticipo. A Pistoia la fase finale di questa impresa, dove i biancocelesti di Luca conquistano il primo posto e la promozione in A1. L’obiettivo è raggiunto.

Max U.

Share This