Ottimo esordio per la Lazio Maschile nei playoff per l’accesso in serie A. Al termine di una gara molto combattuta ed equilibrata i biancocelesti ottengono la vittoria per 2 a 1 contro un Cus Cagliari davvero temibile e sempre in gara. Per avere ragione dei sardi c’è voluta una Lazio tutta grinta e cuore che ha saputo soffrire nel finale quando, con due uomini in meno, è stata brava a respingere gli attacchi del Cus Cagliari.

La posta in gioco è tanta e la tensione si avverte sin dalle prime battute di gioco. Il primo quarto scorre via senza scossoni con due formazioni molto guardinghe e timorose. Nella seconda metà del primo tempo le due squadre, presa confidenza, cominciano a creare azioni pericolose. I biancocelesti sono più pericolosi ma anche i rossoblù non scherzano. Alla metà del secondo quarto la Lazio spezza l’equilibrio con Claudio Brocco che, sugli sviluppi di un tiro corto, riceve palla da Marcello Pompili e non ha difficoltà, da due passi, a depositare in rete la palla dell’uno a zero con cui si chiude la prima frazione di gioco.

La ripresa riprende con il Cagliari in avanti nel tentativo di trovare il pareggio. Ma è ancora la Lazio a trovare la via della rete grazie ad una bella iniziativa di Claudio Brocco che, sulla sinistra, imbecca perfettamente Edoardo Crema il quale, da posizione defilata, colpisce la traversa. La palla è conquistata da Mohamed Gamal che crossa al centro per la deviazione vincente dell’onnipresente Ramiro Keenan. Il 2 a 0 consente alla Lazio di giocare con più tranquillità almeno fino a cinque minuti dalla fine quando, una goffa deviazione di Riccardo Braca, perfetto fino a quel momento, batte Timido Pompili e consente alla formazione sarda di accorciare le distanze. Gli ultimi minuti, che la Lazio è costretta a giocare per larga parte con due giocatori in meno a causa di due gialli abbastanza generosi, sono davvero emozionanti ed il Cagliari, malgrado i tanti tentativi, non riesce a trovare la rete del pareggio.

Un successo importantissimo per la formazione biancoceleste che, con tre punti conquistati, è ora proiettata con fiducia verso le gare di domani. Ci sarà ancora da soffrire ma la Lazio è pronta.

Max U.

Share This