Termina con una vittoria in trasferta il cammino della Lazio nel girone di qualificazione che regala ai biancocelesti il secondo posto e l’accesso ai Play-off promozione. A Torino, contro una squadra in corsa per evitare il rischio play-out, la Lazio, malgrado la qualificazione già ottenuta con due turni di anticipo, non si risparmia e conquista la seconda vittoria in trasferta della stagione. Un 2 a 0 che premia la forza e la grinta dei ragazzi a disposizione di Luca Angius che affrontano ogni gara come se fosse una finale, senza mai risparmiarsi. La trasferta in Piemonte viene evitata a Fernando Gonzalez, Nicolò Anserini e Timido Pompili. A difendere la porta c’è Matteo Palombi, mentre fa parte della comitiva anche Jacopo Borghese che divide con Leonardo Guiducci il ruolo di giovane promessa della Lazio Hockey.

La precaria situazione dell’HCU Rassemblement rende la gara molto combattuta. I padroni di casa sono propositivi e volenterosi ma poco concreti in prossimità dell’area biancoceleste. La Lazio, anche per onorare i valori dello sport, non vuol saperne di stare a guardare e si oppone con grande impegno tanto che, allo scadere della prima frazione di gioco, si ritrova in vantaggio grazie a Claudio Brocco, bravo a ribadire in rete, sugli sviluppi di un tiro corto, una respinta della difesa torinese.

Nella ripresa il Torino cerca di scardinare la difesa biancoceleste senza però riuscire nell’intento ed esponendosi cosi alle veloci ripartenze della Lazio. Ed alla metà dell’ultimo quarto, proprio su una di queste, l’ottimo Riccardo Braca trova la rete del raddoppio che chiude, di fatto, la gara e condanna i padroni di casa, anche in virtù della peggiore differenza reti nei confronti con l’Olimpia Torre S.Susanna, ad affrontare i play-out.

Ancora una volta la Lazio ha dimostrato di avere gli attributi per giocarsi al meglio l’accesso alla massima serie. A Pistoia, il 5 e 6 giugno, i biancocelesti dovranno vedersela con la Polisportiva Valverde, il CUS Cagliari e l’HC Superba in una due giorni intensa che potrebbe portare la formazione biancoceleste alla promozione. Per riuscirci bisognerà giocare con la massima concentrazione senza sbagliare niente. La squadra c’è, l’entusiasmo anche, il morale è alle stelle. Forza ragazzi.

Max U.

Share This