Sette su sette. Siamo ormai a corto di appellativi per descrivere le prestazioni che la nostra Under 12 maschile continua a sfoderare gara dopo gara. Malgrado la Lazio sia ormai qualificata alla finale nazionale di Mori, in programma il 26 e 27 giugno, continua a giocare come se dovesse ancora raggiungere l’obiettivo, con la stessa intensità della prima gara e con la stessa cattiveria di una finale. Il 19 a 0 con cui i giovanissimi biancocelesti si sono imposti sui pari età della Roma è significativo della grande fame di vittorie con cui affrontano ogni tipo di avversario.

E a parlare a favore della Lazio ci sono i numeri che vedono la formazione biancoceleste prima in classifica a 21 punti, ancora imbattuta e con la migliore difesa ed il miglior attacco del campionato, con solamente sette gol subiti e ben ottantatré segnati. Numeri che fanno sicuramente impressione per una formazione di cui si aveva la percezione che potesse fare cose egregie, ma senza arrivare a questi risultati. Ed invece, anche contro la Roma, i nostri ragazzi hanno dato il massimo continuando a colpire gli avversari anche quando il risultato cominciava ad assumere proporzioni importanti. Gara che ha visto l’esordio in campo di Gabriele Natale, alla sua prima apparizione con l’Under 12 impreziosita, tra l’altro, da una pregevole rete e l’esordio tra i pali di Edoardo Spina che è riuscito a mantenere imbattuta la propria porta. Alla sagra del gol hanno partecipato tutti i giocatori scesi in campo: cinque i gol di Duarte Maximo Pereyra, tre a testa per Clayton Lanting, Francesco Rizzo ed Alberto Fiorini e due per Gregorio Catucci e Tommaso Rizzo. Il 28 maggio appuntamento alle 17:30 per la gara di ritorno contro la Roma e poi testa alla finale di Mori.

Max U.

Share This