In un campionato che ormai ha detto tutto le nostre ragazze dell’Under 16 femminile hanno affrontato la Butterfly, prima del girone e qualificata con la Capitolina alle finali nazionali, con la consueta grinta e senza risparmiarsi, mettendo in evidenza così il netto processo di crescita di un gruppo che ha confermato un ottimo affiatamento e tanta tenacia. E la prevedibile sconfitta per 10 a 0 passa in secondo piano se paragonata alla volontà ed alla grande voglia di giocare con cui queste ragazze, contrapposte a formazioni anagraficamente e fisicamente più grandi, hanno affrontato l’intero campionato.

La Lazio ha presentato un gruppo molto valido, spesso decimato dagli infortuni, che si è completamente messo al servizio dell’allenatore dando sempre il massimo. Gli infortuni di Charlotte Espositi, infortunatasi nella prima gara, di Sol Giannetti e del più recente, capitato alla nostra bomber Francesca Pericoli, non hanno tolto sicurezza e dinamismo ad una formazione che ha trovato in Ludovica Pericoli un indiscusso leader ed ha visto la crescita repentina di elementi come Lavinia Reali, Camilla Venturini e Flaminia Da Gai. Ed anche “piccole” Giulia Cicala e Camila Lopez Bossi, hanno fatto la loro parte in maniera esemplare. Chiara Valdinoci, novella numero uno, ha dato ulteriore sicurezza ad un gruppo che ha trovato nell’olandese Coco Berends, ultima arrivata in gruppo, un valido rinforzo. Sinceramente non possiamo che prevedere un futuro di successi per queste giovanissime ragazze che sono entrate nel cuore di tutti i tifosi biancocelesti.

Max U.

Share This