La Lazio femminile è alle finali di serie A2. C’è arrivata al termine del doppio confronto contro le ragazze dell’Hockey Potentia in due gare dominate e vinte con estrema autorevolezza a dimostrazione della grande forza di questo gruppo. La formazione Potentina, composta da giocatrici provenienti da squadre di Macerata, Bologna e naturalmente da Potenza Picena, era alla prima gara ufficiale di un lungimirante progetto della dirigenza Picena, che ha così permesso a ragazze, che altrimenti non avrebbero avuto modo di giocare, di poter disputare delle vere gare di hockey. Ogni tanto in questo sport c’è anche qualcuno di buona volontà che tira fuori iniziative da lodare.

La Lazio ha vinto 10 a 1 la prima gara e 7 a 0 la seconda a dimostrazione di una chiara superiorità. Le ragazze della formazione marchigiana hanno comunque mostrato di essere sulla buona strada senza far mancare mai l’impegno e la determinazione e sicuramente avrebbero meritato di giocarsi la qualificazione su più gare, anche per trovare quell’intesa e quell’affiatamento necessario per affrontare un campionato.

Purtroppo per loro, il ritiro di ben due formazioni dal girone, ha relegato tutto ad un’unica sfida che le nostre meravigliose ragazze hanno vinto senza troppi problemi. Sulle due gare c’è poco da dire. La Lazio, priva di elementi importanti, ancora una volta ha saputo sorprenderci per il gioco espresso, e per la grande intesa dimostrata. È stata una Lazio che non ha regalato niente, determinata e concentrata ed il bello è che ha ancora margini di miglioramento. Alle finali bisognerà presentarsi nel pieno della forma, motivati e concreti e con un allenatore come Giampiero Medda siamo sicuri che sarà senz’altro così.

Max U.

Share This