Ancora una sconfitta per le nostre ragazze dell’Under 16 che, sul campo della Capitolina, devono arrendersi ad avversarie molto più grandi. E a questo proposito è doveroso ricordare che le atlete della rosa biancoceleste, partecipanti al campionato della categoria Under 16, sono anagraficamente e fisicamente molto più piccole rispetto a quella delle formazioni avversarie. Pur affrontando le gare con il massimo dell’impegno, quindi, le nostre ragazze partono sempre svantaggiate.

E la differente stazza fisica è anche alla base di questa sconfitta alla quale, per poco, oltre alla beffa non si andava ad aggiungere anche il danno perché, alla fine del primo tempo, Ludovica Pericoli, una delle atlete più promettenti, veniva colpita alla mano da una bastonata che la costringeva ad abbandonare il campo per ricorrere alle cure mediche del caso. Fortunatamente, a parte il grande dolore, la botta non causava conseguenze più gravi ma, ovviamente, metteva in evidenza di come, il differente peso atletico, giochi a sfavore delle nostre atlete. Ovviamente questa considerazione non vuole essere una giustificazione, ci mancherebbe altro, ma proprio per questo crediamo che le nostre ragazze siano molto coraggiose nel voler fronteggiare squadre formate da ragazze più grandi.

Della gara, terminata 12 a 0 per le padroni di casa, c’è poco da dire. Dominio assoluto delle ragazze in maglia giallonera che, in un girone dominato dalla prima squadra della Butterfly, lottano per imporsi come seconda forza. Alla Lazio il difficile compito di mettere loro il bastone tra le ruote. Le nostre ragazze dovranno vedersela anche con la seconda squadra della Butterfly ma, con il rientro di Charlotte, guarita dall’infortunio e tornata a disposizione, la situazione potrebbe migliorare decisamente.

M.U.

Share This