Parte bene l’avventura dell’Under 21 maschile biancoceleste nel campionato che finalmente, tra tante difficoltà, ha preso il via. I ragazzi di Luca Angius hanno vinto la sfida d’esordio contro la Tevere Eur mostrando di possedere carattere e personalità. Il 4 a 2 finale non può che far ben sperare anche per il campionato di A2 visto che molti di questi ragazzi militano anche in prima squadra.

Partenza lanciata

Una Lazio irresistibile nella prima mezz’ora ha subito messo in discesa la gara con un parziale di ben 4 reti a 0 a favore, che ha scongiurato il veemente ritorno degli avversari nella seconda metà di gara. Praticamente inoperoso nel primo quarto, il nostro portiere Nicolò Anserini si è limitato ad osservare le iniziative dei compagni che mettevano sotto pressione la difesa avversaria. Al sesto minuto di gioco la prima rete grazie ad un tiro dal limite dell’area di Giulio Brocco che sorprendeva il portiere avversario. Il vantaggio caricava ancora di più i nostri ragazzi che sfioravano il raddoppio con Edo ardo Crema, bravo ad insinuarsi nell’area di tiro avversaria ma non preciso nel tiro. 

Era però nel secondo quarto di gara che la formazione biancoceleste produceva il massimo sforzo e raccoglieva i frutti di una pressione costante. Al 19° ancora Giulio, con un’azione fotocopia a quella che aveva portato alla prima rete, segnava la rete del raddoppio mentre proprio sul finale del secondo quarto un terribile uno-due consentiva alla Lazio di chiudere la prima parte di gara con il rassicurante vantaggio di 4 a 0. Il 3 a 0 veniva siglato da Claudio Brocco, bravo a deviare in rete un tiro di corto scagliato da Edoardo Crema, mentre il gol del 4 a 0 era frutto di un’iniziativa personale di Claudio che, partendo dalla destra, superava come birilli tre difensori e metteva la palla sulla fascia per il bravissimo Alessandro Letta che, senza pensarci, metteva la palla in area per la precisa deviazione di Edoardo che spiazzava il portiere: 4 a 0.

Il ritorno della Tevere

La seconda parte della gara cominciava, come prevedibile, con la Tevere Eur in attacco nel tentativo di dare un senso ad una gara fino a quel momento abbastanza incolore. Ed alla prima iniziativa arrivava il gol che accorciava le distanze: mischione in area con batti e ribatti e deviazione area finale sulla quale il nostro portiere Matteo Palombi, subentrato a Niccolò per difendere la porta biancoceleste nel secondo tempo, non poteva fare niente.

La rete animava i gialli della Tevere Eur che aumentavano la pressione e mettevano in difficoltà la nostra retroguardia che, proprio allo scadere del terzo quarto di gioco, subivano un altro gol che arrivava, questa volta, sugli sviluppi di un corto. Il 4 a 2 rendeva l’ultimo quarto d’ora di gara estremamente interessante e combattuto. Matteo si superava salvando la propria porta da un tiro ravvicinato di un attaccante avversario e la nostra difesa, ben guidata da Riccardo Braca e dall’ottimo Gianluca Tortora, riusciva a reggere l’urto di una Tevere determinata a raggiungere il pareggio. Una Lazio sfortunata quando, a pochi minuti dalla fine, Edoardo, a tu per tu con il portiere avversario, colpiva in pieno il palo. Il risultato però non cambiava fino alla fine.

Buone indicazioni

Senza dubbio Luca sarà soddisfatto dalla prova dei suoi ragazzi che hanno prodotto un gioco molto dinamico e di grande qualità. Il settore d’attacco ha funzionato molto bene dando sempre l’impressione di poter creare qualcosa di pericoloso. Qualcosa da rivedere, ovviamente, nella fase difensiva dove comunque Riccardo, Gianluca ed il bravo Alessandro Cammarano sono rimasti attenti e concentrati. Nel complesso tutti i giocatori scesi in campo hanno comunque offerto una prova all’altezza della situazione che fa ben sperare sul futuro del campionato.

M.U.

Share This