C.I./M: UNA GRANDE LAZIO SI ARRENDE SOLO AGLI SHOOT-OUT

Partita combattuta, quella dell’11 Novembre, tra Lazio e Butterfly: in palio l’ accesso al Round 4 di Coppa Italia.

I ragazzi di Angius entrano in campo con la mentalità giusta, passando in vantaggio nei primi minuti della partita grazie a un’incursione dalla destra di Corradetti, che entrato in area serve a Gamal l’assist per l’1-0.

I biancocelesti cercano di gestire la partita, ma a metà del primo quarto gli avversari trovano il gol con uno spizzo da centro area che si insacca alle spalle di Anserini.

La prima frazione di gioco procede sui binari dell’equilibrio, ma a pochi minuti dalla fine la Lazio raddoppia sugli sviluppi di un corto: Braca si fa trovare pronto dopo la respinta del portiere e firma il 2-1, con cui si chiude il quarto.

Alla ripresa il Butterfly trova nuovamente il pareggio, ancora una volta con uno spizzo del proprio attaccante. Questa è l’unica emozione di una seconda frazione di gioco molto equilibrata, come del resto sarà tutta la partita.

Nel terzo quarto, è ancora la Lazio a passare in vantaggio, con un bel tiro al volo di Angius su cui il portiere non può nulla.

Nell’ultimo periodo però Garbini e compagni subiscono la pressione dei rossoneri, che negli ultimi minuti agguantano il pareggio con un corto ben tirato da Grossi. È 3-3 e si va agli shoot-out.

Nei primi cinque tiri, tre errori per parte fanno sì che si proceda ad oltranza; poi il palo di Gamal e il gol del tiratore avversario danno la vittoria al Butterfly.

La Lazio esce comunque a testa alta da questa partita, con la consapevolezza di essere in grado di giocarsela contro qualunque squadra.

#ForzaLazio #Avanti Lazio

12.11.2018 Uffico Stampa Lazio